Materiali


Cera d'api

È un materiale giallo e molle, prodotto dalle ghiandole addominali dell'ape. La sua produzione richiede alle api un'alimentazione ricca di miele. C'era d'api non è solubile nell'acqua, ma negli oli e nei grassi. Brucia senza odore né fumo e ha un profumo aromatico. Esiste anche la cera d'api sbiancata. Perde però in seguito a questo procedimento il suo caratteristico profumo.

La stearina

Il nome esatto è "acido stearico" ed è una miscela di acidi grassi, di origine vegetale e animale, in particolare grasso di sego. In confronto alla paraffina è la sua particolarità di bruciare senza sgocciolare. Realizzare una candela di sola stearina è complicato, perché raffreddando, al contrario della paraffina non riduce il suo volume ed è difficile toglierla dagli stampi rigidi.

La paraffina

La paraffina è un materiale di origine minerale, scoperto all'inizio del XIX secolo nel catrame di legno. Si ottiene distillando i petroli e gli scisti bituminosi. La paraffina conferisce un'alta qualità alla luce delle candele, ma poiché fondendo sgocciola. Per la confezione di candele artigianali viene quasi sempre associata alla stearina.

Cera d'api

Candele di produzione propria

La stearina

Candele di produzione propria

La paraffina

Candele di produzione propria